Top

Florida

Itinerario Insolito In Florida: Scopri Le Nostre Tappe

In questo articolo troverete il nostro itinerario che abbiamo compiuto in circa una settimana in auto. 

Insolito, poco turistico e frequentato dalla gente del posto. Questo è quello che abbiamo trovato. 

Se anche tu sei alla ricerca di posti suggestivi con panorami mozzafiato e spiagge di acqua cristallina, sei nel posto giusto. 

Spero di potervi aiutare nell’ideare il vostro tour e non vi resta che continuare la lettura di questo post. 

1. Cosa vedere

1.1. Naples

Arrivati a Miami e sbarcati dalla nostra nave da crociera, abbiamo deciso di continuare il nostro itinerario in Florida scegliendo di visitare un tratto abbastanza insolito. 

Ci siamo diretti a vedere Naples, la Beverly Hills della Florida. Una cittadina di una meraviglia che è difficile descrivere a parole.

Il primo impatto è stato quello di valutarla come una zona molto cara ed è così perchè il costo degli alberghi è molto alto. 

Viali pieni di palme, villette con il ponteggio delle barche, alberghi stupendi, case spaziali. Più volte ci siamo fermati ad osservarle perchè sono davvero una più bella dell’altra. 

Ci ha colpito la pulizia senza eguali ed abbiamo deciso di fermarci a pranzo perchè siamo arrivati affamati ed abbiamo trovato questo splendido posticino  dove abbiamo mangiato benissimo accolti con molto calore https://www.caffemilano.com/ 

Il caldo ed i bambini stanchi ci hanno indotto a rimetterci in viaggio ed abbiamo visto molto poco di questo luogo che ci è apparso meraviglioso. 

Il nostro suggerimento è di inserirlo nel vostro itinerario perchè merita. 

1.2. Fort Myers

Ci siamo diretti a Fort Myers dove siamo arrivati nel tardo pomeriggio ed abbiamo trovato una sistemazione lungo la strada. 

Vi lascio il nome del nostro albergo Fairfield Inn & Suites by Marriott a Fort Myers dove ci siamo trovati molto bene.

Il nostro è stato un itinerario programmato prima di partire o, meglio, abbiamo deciso in anticipo cosa vedere e quali attrazioni ma gli alberghi li abbiamo cercati al momento. 

Se questa soluzione vi preoccupa, i vostri timori sono infondati perchè le strutture ricettive sono variegate e per tutte le tasche. 

La città è un’esplosione di vita e di colori…le case sono colorate, verrete trasportati in un vortice di musica e di persone sorridenti. 

La meta è gettonata tra gli Americani ed, in particolare, tra le famiglie. Soprattutto per chi proviene da Stati Americani dove in inverno c’è freddo. Qui il caldo è presente tutto l’anno e molte famiglie approfittano dei periodi di chiusura scolastica per venire qui. 

La città è accogliente, in giro ci sono ovunque panchine colorate con scritte motivazionali. 

Il centro è imperdibile (Estero Boulevard), pieno di locali e lì vicino potrete andare in spiaggia e percorrere il ponte per arrivare al Pier. 

Il ritmo scorre lento, senza fretta e se avete intenzione di fermarvi a mangiare qualcosa ad ogni angolo troverete un bar o ristorantino. 

Lungo la stessa via è possibile trovare tipologie di ristoranti diversi, dalla cucina cubana a quella messicana, dal giapponese al vietnamita. 

Consiglio utile. Da maggio ad ottobre in acqua sono presenti le razze e l’avvertimento prima dell’ingresso in spiaggia (troverete diversi cartelloni) è quello di agitare i piedi prima di entrare in acqua così da allontanarle. 

Arrivati in spiaggia abbiamo incontrato alcune famiglie e notato le differenze rispetto ai nostri standard. Molti bambini entrano in acqua con le mute e diversi ombrelloni sono delle vere e proprie tende. 

Questo perché i raggi del sole sono molto forti.  

La spiaggia è sabbiosa, pulita ed il fondale è basso. Gli ingredienti per far felici i bambini ci sono tutti. 

Un Museo interessante è il Bailey-Matthews National Shell Museum (si trova a Sanibel) dove curiosare tra una delle collezioni di conchiglie più grande al mondo. 

Imperdibile è l’Edison & Ford Winter Estates, dove ammirare la dimora invernale dell’inventore Thomas Edison e del suo vicino Henry Ford. 

1.3. Sarasota

Ci siamo spostati a Sarasota, una meta che offre molti svaghi.

Le spiagge sono gratuite, ad accesso libero ed è questa una grande differenza rispetto all’Italia dove la maggioranza delle spiagge sono a pagamento.

Di seguito, inserisco le attività da fare quando vi sarete stancati della spiaggia. 

  1. Hunting for shark teeth: portate con voi un setaccio e con un pizzico di fortuna è possibile trovare un souvenir di squalo preistorico unico nel suo genere. Consultate gli elenchi delle spiagge sulla posizione di Caspersen e Venice Beach;
  2. Sarasota Jungle Gardens (3701 Bay Shore Road) che accoglie i visitatori sin dal 1939 attraverso splendidi giardini e fenicotteri; 
  3. Save Our Seabirds (1708 Ken Thompson Parkway), questo luogo è la casa di oltre 200 uccelli che si trovano in cattività e che hanno difficoltà a ritornare nel loro habitat naturale;
  4. Marie Selby Botanical Gardens (900 S. Palm Avenue), qui potrete osservare rare orchidee ed una bellissima casa delle farfalle; 
  5. Mote Marine Laboratory & Aquarium (1600 Ken Thompson Pkwy) un luogo unico dove abbiamo trascorso una mattinata a scoprire tante curiosità sul mondo marino. Vi lascio il link al nostro articolo dove approfondire 

Se cercate un albergo con ottimo rapporto qualità-prezzo vi suggerisco quello in cui noi abbiamo alloggiato Days Inn by Wyndham Sarasota Bay

1.4. Siesta Key Beach 

Ci siamo diretti a vedere la spiaggia di Siesta Key Beach, una delle più belle di tutta la Florida. 

Quello che si nota è il rispetto che hanno delle loro spiagge. Difficilmente abbiamo trovato plastica, carte o altro. Il mare e l’habitat marino sono parte integrante di tutta la comunità, tenuto conto che qui le persone del posto ci trascorrono quasi tutto l’anno perchè grazie al clima la spiaggia può essere frequentata sempre. 

L’acqua è di uno splendore difficile da dimenticare, piena di pesci e di meravigliosi uccelli che camminano sull’acqua come se danzassero. 

Per la prima volta abbiamo trovato la sabbia che non attacca e scivola via. 

Di colore quasi bianco, sembra farina tanto è sottile, senza granuli perchè è composta da quarzo. 

1.5. Kennedy Space Center

Da questo luogo incantevole, ci siamo spostati verso Cape Canaveral per la nostra visita al Kennedy Space Center dove abbiamo impiegato circa tre ore d’auto. 

Di seguito, vi lasciamo il link all’articolo così da organizzare nel dettaglio la visita seguendo le nostre info pratiche https://themamosfamily.com/destination-item/kennedy-space-center/ 

Il suggerimento è di inserire questo posto nell’itinerario e di considerarlo adatto a tutti perchè non è perfetto solo per i bambini. Anzi, noi siamo usciti con un misto di emozione e di rimpianto per aver prenotato il biglietto solo per un giorno. 

Lasciato questo pezzo di storia, ci siamo diretti al nostro albergo che abbiamo trovato lungo la strada e vi segnaliamo perchè molto pratico At Home Inn (7025 Okeechobee Rd, Fort Pierce). 

1.6. Flamingo Gardens 

Abbiamo proseguito il giorno dopo e ci siamo fermati a vedere Flamingo Gardens. Il nome può far pensare a splendidi giardini e tante specie animali. In effetti è così ma è anche molto altro. 

Abbiamo toccato con mano quanto l’uomo possa fare male con la sua noncuranza e questo posto ci ha dimostrato che nel nostro piccolo ognuno di noi può fare la differenza partendo dalle regole più semplici di comportamento (evitare di gettare la plastica). 

A questo link troverete https://themamosfamily.com/destination-item/miami-itinerario-per-un-tour-di-tre-giorni/ un paragrafo dedicato alla nostra visita in questo posto e molte altre idee per godervi giorni spensierati a Miami. 

2. Info utili: suggerimenti e consigli pratici

A giugno 2022 abbiamo pagato un gallone di benzina (equivale a 3,8 litri) al costo di circa 5 dollari che comparato al prezzo in Italia è molto più basso. 

Affrontare un on-the-road in Florida offre moltissimi spunti e possibilità di gestire il proprio itinerario in base alle diverse esigenze. 

Per organizzare una vacanza negli Stati Uniti, vi invito a leggere il nostro articolo dove abbiamo racchiuso le nostre esperienze in diversi Stati americani https://themamosfamily.com/destination-item/vacanza-fai-da-te-negli-stati-uniti/ 

Abbiamo trovato playground anche nei posti più piccoli.

Gli alberghi che abbiamo indicato sono dotati di microonde. Indico questo particolare perché chi viaggia con i bimbi piccoli ha necessità di dover riscaldare il latte di notte. 

Una delle più grandi preoccupazioni dei genitori in viaggio è legata al cibo. “Cosa dare da mangiare ai bambini?”. Su questo aspetto, posso solo che rassicurarvi. 

L’offerta culinaria è ampia, ci sono ristoranti di ogni genere e l’unica cosa cui dovrete stare attenti è evitare di ordinare troppo perché le porzioni sono giganti.

Il nostro è stato un on-the-road diverso dove abbiamo preferito visitare posti meno turistici 

ed immergerci nella realtà locale dei posti che abbiamo visitato. 

Se decidete di organizzare un viaggio in Florida, sono tappe molto interessanti e degne di nota. 

Quale tra queste vi ha colpito di più? Vi aspettiamo nei commenti e sui nostri canali social (Instagram, Facebook e Pinterest) dove troverete tanti contenuti a tema viaggi. 

0

lascia un commento