Get Inspired

My Books

Top
  >  Germania   >  Cosa vedere a Francoforte sul Meno in 3 giorni
La piazza centrale di Francoforte sul Meno, il Römerberg

Quando si pensa alla Germania molte sono le città che vengono in mente.

Il design curato dell'ostello

Il design curato dell’ostello

Ad eccezione di Francoforte sul Meno, considerata la meno turistica poichè  “soltanto” importante nodo di comunicazioni stradali, ferroviarie e commerciali.

Francoforte sul Meno, città commerciale

Francoforte sul Meno, città commerciale

Appassionati di mete insolite e rotte poco turistiche, abbiamo deciso di trascorrere qualche giorno e fornirvi tutta una serie di consigli per visitarla.

La scelta di esplorare Francoforte sul Meno è nata per cercare di capire come la città, centro della finanza internazionale collocata nell’Assia, regione tra il Meno ed il Reno con un esteso conglomerato urbano potesse essere nota anche per l’eccellente qualità della vita considerata una delle città più vivibili al mondo.

In questo post ti diremo cosa vedere a Francoforte sul Meno in 3 giorni alla scoperta della città definita “la New York d’Europa“.

Il nostro itinerario si è svolto in circa tre giorni a dicembre dove abbiamo assaporato l’aria natalizia bevendo Apfelwein, il sidro di mele e gustando la cucina locale.

Come arrivare

La distanza da Francoforte sul Meno a Milano è di circa 8 ore e per arrivare ci sono due possibilità:

  • in auto
  • in aereo

Noi abbiamo preferito la prima opzione così da poterci spostare in autonomia.

Tranquilli perchè nonostante sia un viaggio abbastanza lungo da affrontare in auto con i bambini qui di seguito troverete alcuni suggerimenti per affrontare un viaggio in auto con i bambini 

La strada da seguire è in direzione Como verso il San Gottardo proseguendo per Lucerna e Basilea.

Spesso i rallentamenti sono presenti nei pressi del tunnel del San Gottardo, di solito congestionato visto il notevole flusso di ingressi.

Occorre munirsi del contrassegno autostradale svizzero “c.d. vignetta”  da acquistare on-line o all’ultimo autogrill prima della dogana di Como-Chiasso al costo di 42 euro.

La vignetta ha validità annuale 14 mesi (12 mesi dell’anno solare + dicembre dell’anno precedente + gennaio dell’anno successivo) e dal 1 agosto 2023 è possibile acquistarla on-line.

Viaggiare senza contrassegno autostradale comporta una sanzione pecuniaria di 200 franchi (CHF).

Rispetto a qualche anno fa, i costi della benzina in Svizzera sono aumentati  e se vi è possibile partite con il pieno così da arrivare all’ingresso in Germania e rifare il pieno perchè lì i prezzi sono simili ai nostri.

Stesso discorso per gli autogrill in Svizzera i cui costi sono davvero proibitivi anche se fermarsi è tappa obbligatoria con i bimbi.

Ricordate di portare con voi delle monete perchè i bagni in autogrill in Svizzera hanno un costo di un franco ad adulto (è possibile anche pagare con carta di credito) mentre i bimbi entrano gratis.

Essendo partiti nel pomeriggio, siamo partiti senza prenotare per la prima notte.

Ci siamo fermati in uno dei primi Paesi in Germania, Friburgo in Bresgovia perchè i costi in Svizzera sono di gran lunga superiori.

Ecco le nostre info:

  • abbiamo alloggiato in questo hotel Super 8 by Wyndham Freiburg
  • a cena abbiamo trovato posto presso il ristorante “Da Giorgio” in Tennenbacher Strabe n. 41.

Altra opzione per arrivare a Francoforte sul Meno è l’aereo e l’aeroporto è uno dei più grandi in Europa con centinaia di connessioni.

Per arrivare in centro città occorre spostarsi con l’autobus n. 61 per la Südbahnhof a Sachsenhausen, che parte dal Terminal 1, piano 1 anche se il mezzo più economico è la S-Bahn n. 8 o n. 9 per la Hauptbahnhof, in partenza dal Terminal 1.

Spostarsi a Francoforte sul Meno con i mezzi pubblici

Spostarsi a Francoforte sul Meno con i mezzi pubblici

Cosa vedere

Francoforte sul Meno è una città molto sicura e ve ne accorgerete passeggiando per le stradine.

Il nostro primo incontro con la città è stato ammirarla dall’alto della Main Tower, il punto più alto della città aperto al pubblico.

Vista dalla Main Tower

Vista dalla Main Tower

Si trova in Neue Mainzer Strasse e svetta dall’alto dei suoi 200 metri.

Si accede con l’ascensore fino al 54° piano dove è possibile vedere l’altezza e la velocità.

Tutto si svolge in pochi minuti e l’accesso è preceduto dai controlli di sicurezza con metal detector.

La vista è davvero sublime su tutta la città anche se il vento è forte: ricordatevi di coprire i bambini.

Se volete coccolarvi, al 53° piano si trova un ristorante & lounge.

Grazie a misure di ottimizzazione attentamente pianificate, la Main Tower ha ottenuto certificazione LEED Gold come edificio rispettoso dell’ambiente.

Orari e costi:

domenica – giovedì 10 a. m. – 7 p.m. (in inverno)

venerdì e sabato 10 a.m. – 9 p.m. (in inverno)

domenica – giovedì 10 a.m. – 9 p.m. (in estate)

venerdì e sabato 10 a.m. – 11 p.m. (in estate)

Adulti 9 euro

Ridotto 6 euro

Biglietto family 20 euro (2 adulti, 3 ragazzi età compresa dai 6 ai 12 anni).

Il centro è una meraviglia per gli occhi con le case colorate, a graticcio.

L’atmosfera che si respira è rilassata ed abbiamo cominciato la nostra esplorazione dalla piazza che rappresenta il cuore della città, il Römerberg, scenario delle cerimonie di incoronazione ricostruita parzialmente dopo la Seconda Guerra Mondiale.

La piazza che rappresenta il cuore della città, il Römerberg

La piazza che rappresenta il cuore della città, il Römerberg

Al centro si erge la Fontana della Giustizia (Gerechtigkeits-brunnen) dove addirittura nel 1612 fu fatto sgorgare il vino.

Basta girarsi ed ammirare il famoso Römer, il Municipio, che si compone di tre edifici ricostruiti dopo la Seconda Guerra Mondiale, oggi sede dell’anagrafe e dell’ufficio del Sindaco.

Noterete molte persone intente a scattare foto perchè questo scorcio è uno dei più rappresentativi della città oltre che pittoresco per le case a graticcio dai tenui colori.

A dicembre si tengono i mercatini di Natale e lo scenario è davvero suggestivo con le bancarelle di prodotti tipici a fare da cornice alla piazza più fotografata della città.

Idea wow per i bambini. Di modi per esplorare Francoforte ce ne sono tanti ma scoprire i punti nevralgici della città su un tram storico è un modo divertente, soprattutto per i più piccoli.

In gestione alla VFG, la Società pubblica di trasporti, l’Ebbelwei-Express è un viaggio all’insegna delle bellezze della città accompagnati da musica, pretzel, sidro e succo di mela per i più piccoli.

La durata è di circa un’ora ed il costo 8 euro ad adulto e 3,50 per i più piccoli.

Qui troverai gli orari

Da visitare è il Frankfurter Dom ricostruito dopo la guerra dove svetta l’alta torre.

Gli interni sono maestosi e durante le festività è possibile ammirare il presepe all’interno.

Interni del Duomo

Interni del Duomo

Da visitare è il Dommuseum, Museo di storia della chiesa e d’arte sacra.

Imperdibile è la Goethehaus, la casa del celebre scrittore Johann Wolfgang von Goethe, che si trova in Grosser Hirschgraben n. 23 dove nacque nel 1749 e visse fino al 1775.

Nonostante sia stata distrutta dalla guerra, è stata ricostruita fedelmente ed è possibile ammirare alcuni cimeli dello scrittore.

Un’idea carinissima è la Paternoster Lift, l’ascensore che è diventata una vera e propria attrazione.

Si trova all’interno del Fleming’s Hotel e per accedere vi basterà entrare alla reception e chiedere di fare un giro (è gratis!).

Passeggiando tra le vie di questa città abbiamo notato le assonanze con la Big Apple.

Dal centro finanziario, chiamato “Mainhattan” per la presenza di grattacieli alla statua “Bull and bear” simile a quella presente in Wall Street a simbolo della instabilità dei mercati azionari.

Bull and bear, assonanza con la Big Apple

Bull and bear, la New York d’Europa

Idea foto instagrammabili. Il centro commerciale My Zeil durante le festività natalizie diventa uno spettacolo per gli occhi con decorazioni giganti e locations dove scattare foto ricordo.

Francoforte sul Meno è oltre che una città storica anche una delle più importanti città finanziarie in Europa, sede della Banca Centrale Europea.

Potrete averne un assaggio della sua importanza dalla folla che si raccoglie nei pressi della Euro Tower, dove campeggia il simbolo dell’euro.

In precedenza, è stata la sede della Banca Centrale Europea ora collocata nei pressi della riva del Meno.

Idea con i bambini. Sulle rive del Meno potrete passeggiare ed utilizzare i play-ground presenti.

Dove mangiare

Dove mangiare a Francoforte sul Meno tenendo in considerazione il portafoglio?

A torto, abbiamo pensato che mangiare a Francoforte fosse caro ed invece abbiamo trovato una serie di locali che vi suggeriamo in questo paragrafo dove mangiare bene e spendere il giusto.

La cucina tedesca è saporita e gustosa e durante il nostro viaggio abbiamo avuto modo di apprezzare anche alcune influenze provenienti dalla cucina turca.

Ecco i nostri suggerimenti:

Hans Im Glück, catena di fast food dove trovare di tutto. Dalle insalate agli hamburger (sia vegetariani che vegani che con carne), bevande calde, desserts, cocktails.

I prodotti sono freschi, l’atmosfera accogliente ed i prezzi competitivi.

Altro aspetto che ci ha colpito è che i tavoli sono circondati da alberi di betulla e sembra di trovarsi al’interno di un bosco.

Indirizzo Francoforte sul Meno Braubachstraße

Römer-Bembel 

In questo locale ci siamo capitati per caso perchè tutti erano off-limits.

Si trova nella piazza principale ma, a dispetto di quanto si possa pensare, i prezzi sono davvero economici.

Il locale è in pieno stile tedesco con molti dipinti alle pareti e le pietanze rispecchiano la cucina tedesca.

Vi suggerisco il gulasch, la schnitzel e le patate ripiene.

Prezzi ottimi (in 4 abbiamo speso circa 60 euro).

Idea cena economica alla Lidl.  I supermercati Lidl hanno prodotti pronti ed economici.

Ristorante Big Chefs

Ubicato all’interno del centro commerciale My Zeil offre piatti tipici con rivisitazioni turche.

La scelta è molto ampia ed il locale è arioso e spazioso.

Prezzi medi

Idea pranzo veloce. Fiondatevi nelle panetterie! La maggior parte offre anche panini, tranci di pizza, bretzel (anche con vari condimenti come il formaggio),

Dove alloggiare

Dove alloggiare a Francoforte sul Meno può essere un bel rompicapo per le famiglie perchè i costi possono essere elevati anche in base al periodo da voi scelto.

In particolare, in alcuni periodi dell’anno Francoforte sul Meno diventa una fiera a cielo aperto e dove alloggiare può diventare molto costoso.

I periodi dell’anno dove la richiesta di alloggi è alta sono:

  • l’Automobilmesse, la Fiera delle auto che si tiene a marzo
  • la Frankfurter Buchmesse, la fiera libraria più grande al mondo, con 7300 espositori da oltre 100 Nazioni
  • Weihnachtsmarkt, il caratteristico mercato natalizio che si tiene nella piazza principale da fine novembre fino al 23 Dicembre
  • Francoforte sul Meno è anche un polo finanziario di importanza mondiale e la richiesta da parte di profesisonisti del settore è sempre alta.

Un ottimo compromesso è A&O Hostel

Fondata nel 2000 opera in 9 Nazioni, 24 città ove sono presenti ben 40 strutture.

Allo scopo di fornire sistemazioni economiche anche per famiglie e collocate in zone centrali della città, questa catena unisce i più importanti elementi focalizzati nel connubio perfetto tra qualità e prezzo.

Questa struttura dal design all’avanguardia ci ha ospitati durante il nostro soggiorno ed è presente a Francoforte in due zone della città, poco distanti dal centro.

Punti di forza della struttura:

  • area giochi con biliardo e calcio balilla
  • kids corner
  • lavanderia
  • armadietti dove riporre zaini e/o valigie
  • camere familiari con bagno interno
  • colazione inclusa internazionale (dolce e salata)
  • possibilità di lavorare in co-working
  • spazi ampi e design colorato
  • cucina
  • sala centrale con libreria dove fermarsi a leggere
  • attenzione all’ambiente attraverso un’agenda sostenibile chiamata “Road to zero” che comprende 170 misure diverse di protezione ambientale, 100 delle quali già implementate
  • parcheggio privato.
    Sala lettura A&O Hostels Francoforte sul Meno

    Sala lettura A&O Hostels Francoforte sul MenoSala lettura A&O Hostels Francoforte sul Meno

Dove alloggiare a Francoforte sul Meno?

Le strutture presenti a Francoforte sul Meno sono due:

  • A&O Ostend Hanauer Landstraße 207 (qui abbiamo alloggiato noi ove sono presenti 226 camere).
  • A&O Ostend Mainzer Landstraße 226-230.

Nell’immaginario collettivo, gli ostelli sono strutture esclusive per giovani e difficilmente accessibili alle famiglie.

Qui abbiamo incontrato tante famiglie, segnale che la struttura viene apprezzata proprio dalle families.

Attraverso questo post, ho cercato di fornirvi degli spunti per scoprire una città che ha molte chicche da scoprire e, rispetto ad altri contesti in Germania, è fuori dalle rotte comuni.

Venite a salutarci anche sui nostri canali social dove troverete tanti contenuti e suggerimenti sulla Germania.

Cerchiamo anche di restare in contatto!

Come?

Scriveteci nei commenti se questo post vi è stato utile e cosa aggiungereste.

Alla prossima!

 

lascia un commento