Get Inspired

My Books

Top
  >  Uzbekistan   >  7 cose da sapere prima di un viaggio in Uzbekistan con i bambini
Viaggiare in Uzbekistan con i bambini

L’Uzbekistan cosa?

Dove si trova?

Questa è stata una delle prima risposte che ci siamo sentiti dire quando abbiamo detto che saremmo partiti per questa meta insieme ai fantastici 2.

Perchè tra tanti luoghi abbiamo scelto questa meta?

Il desiderio di toccare con mano la storia millenaria di questi luoghi che sono rimasti intatti nel corso dei secoli,insieme all’dea di fuggire da località turistiche e blasonate.

Siamo viaggiatori fai da te ed ogni viaggio comincia prima nella nostra testa e pian piano prende vita e forma.

Ci aspettavamo un viaggio pìù complesso dal punto di vista logistico ed invece si è rivelato molto più semplice rispetto ad altri.

Se siete spaventati da questo viaggio insieme ai vostri piccoli, abbiamo un solo consiglio per voi…..partite!

Sarà una delle esperienze più belle della vostra vita nel “Paese del miraggio”: secondo la leggenda Aladino trovò qui la sua lampada.

In questo blog post troverai notizie e suggerimenti che ci auguriamo possano esserti utili per il tuo viaggio in Uzbekistan con i bambini.

Come arrivare in Uzbekistan

Come arrivare in Uzbekistan

Come arrivare in Uzbekistan

Arrivare in Uzbekistan è molto più semplice di quello che si pensi.

L’aeroporto principale è quello di Tashkent che è ben servito ed utilizzato dalla maggior parte delle persone che arrivano in questo Paese.

La Compagnia di bandiera è l’Uzbekistan Airways con partenze con volo diretto il martedì e venerdì da Milano Malpensa a Tashkent (voli stagionali)

Per una combinazione di voli convenienti abbiamo trovato il volo fino ad Urgench con scalo ad Istanbul e lì abbiamo deciso di fermarci qualche giorno per poi proseguire per l’Uzbekistan.

Da Urgench abbiamo cominciato il nostro itinerario spostandoci in treno.

Gli aerei si sono rivelati puntuali con assistenza a bordo molto positiva.

Ammetto che mi intimoriva il cibo in aereo ed, invece, i fantastici due hanno reagito molto bene alle pietanze proposte.

Occorre il passaporto in corso di validità con almeno tre mesi di validità residua.

Non è necessario il visto d’ingresso per un soggiorno fino a 30 giorni indipendentemente dallo scopo del viaggio.

Per essere sempre aggiornati consultate il sito Viaggiare Sicuri dove troverete le notizie del Paese in tempo reale.

Cosa mangiare in Uzbekistan

Cosa mangiare in Uzbekistan

Cosa mangiare in Uzbekistan

La cultura di un popolo passa attraverso il suo cibo e l’Uzbekistan può definirsi un mix di cibi che hanno attraversato i secoli lungo la via della seta.

Se la vostra preoccupazione è cosa possano mangiare i vostri bambini, sappiate che ritornerete a casa soddisfatti.

La cucina uzbeka è una cucina povera prodotta da popolazioni nomadi.

La collocazione geografica lontana dal mare fa sì che i piatti di carne siano predominanti preparati in varie modalità grazie all’abilità di dosare e mixare le spezie;.

Vi segnaliamo i piatti imperdibili:

  • il plov, un piatto a base di riso servito con carne stufata e verdure tra cui la zucca. Viene preparato in pentole giganti e fatto mantecare. Potrete ammirare la preparazione nei vari ristoranti o nelle case private: troverete tante persone con le porte aperte che con un sorriso vi inviteranno ad entrare per mostrarvi il loro piatto tipico.
  • lo shashlyk è la carne di montone preparata allo spiedo. Tenera, gustosa e saporita è un piatto presente ovunque in Uzbekistan
  •   il dimlama (chiamato anche bosma) è la carne con patate, verdure e cipolla che viene fatta stufare lentamente
  • i mantu sono gli antenati dei ravioli. La pasta è più molle ma il ripieno di carne e patate è delizioso
  • i dulma sono le foglie di vite ripiena…imperdibili
  • chi è vegetariano può optare per il buglama kovoq, la zucca al vapore
  • la moshhurda, la zuppa di fagioli.

La birra più bevuta in Uzbekistan è la Baltika e, sebbene l’Uzbekistan sia un Paese musulmano, gli alcolici sono diffusi.

Alcuni ristoranti, però, somministrano succhi di frutta anzichè alcolici.

La colazione nei ristoranti è internazionale dove troverete prodotti sia dolci che salati.

Ottimo è il tè verde ed il katyk, uno yogurt (suggerisco di aggiungere un po’ di zucchero).

Ovunque troverete il nan, il pane decorato con incisioni molto particolari che vi ricorderanno l’Uzbekistan!

Come gestire il caldo con i bambini

Come gestire il caldo con i bambini

Come gestire il caldo con i bambini

Un aspetto da considerare è il caldo che in questo Paese raggiunge temperature importanti.

Noi lo abbiamo visitato ad agosto ed abbiamo notato che durante il giorno c’è una sorta di coprifuoco.

La mattina all’alba sentivamo un vociare di persone intente alle attività quotidiane…dopo il silenzio per riprendere nel tardo pomeriggio.

Abbiamo organizzato il nostro itinerario visitando molti posti la mattina presto ed appena il caldo cominciava a farsi sentire rientravamo in albergo.

La maggior parte degli alberghi e delle guest house hanno una piscina che è un toccasana nei viaggi con i bambini perchè possono rinfrescarsi.

I prezzi sono molto più bassi se paragonati ad altre mete ed un albergo con piscina ha costi contenuti.

Il clima è continentale con inverni rigidi e estati torride con punte di oltre 40 gradi.

Inutile dirvi che il periodo preferibile è la primavera o l’autunno ma con qualche accortezza è possibile riuscire ad organizzarsi anche in piena estate con i bambini.

Come spostarsi in Uzbekistan

Come spostarsi in Uzbekistan

Come spostarsi in Uzbekistan

Nonostante l’Uzbekistan sia un Paese povero, la rete stradale è ben tenuta, asfaltata  ed in buone condizioni: la rete ferroviaria uzbeka è molto usata e si sviluppa lungo 3400 km.

Se avrete molto tempo a disposizione potrete decidere di spostarvi in autobus o con un driver.

Trovare un driver è semplice perchè gli hotel e le guest house hanno le loro persone di fiducia con le quali potrete concordare il prezzo.

Potrete rivolgervi anche ad un’agenzia locale ma tenete conto che l’inglese non è parlato ovunque e potreste fare fatica a farvi capire.

La soluzione che noi vi suggeriamo e che abbiamo scelto è stata quella di muovervi in treno.

I treni veloci Afrosyob e Shark: la linea da Tashkent a Bukhara è servita anche da treni veloci che non hanno nulla da invidiare ai nostri omologhi (sono di fabbricazione spagnola, hanno una conformazione che ricorda i nostri treni veloci, sono silenziosi e soprattutto economici rispetto agli standard italiani).

I treni standard non hanno l’aria condizionata e sconsigliamo di prenderli con i bambini per l’eccessivo caldo all’interno delle carrozze.

Potrete così muovervi tra le principali città della Via della Seta senza dover affrontare dei viaggi in macchina al caldo.

I treni sono puntuali, puliti (i bagni sono davvero ben organizzati), i sedili ampi e vi verrà offerto anche uno snack a bordo.

Le principali città sono tutte servite dalle ferrovie.

Tuttavia la linea veloce serve solo le città di Bukhara, Samarcanda e Tashkent.

I treni possono essere prenotati on-line dal sito delle ferrovie Uzbeke ed il sito è anche in inglese.

Cosa mettere in valigia

Cosa mettere in valigia

Cosa mettere in valigia prima della partenza per l’Uzbekistan

Nella fase pre-partenza ero preoccupata di cosa dover inserire nelle valigie per il timore di non trovare quello che potesse servirmi all’occorrenza.

I supermercati sono forniti anche di cibo per bambini molto piccoli oltre che di beni di prima necessità come i pannolini ma se preferite portarvi voi qualcosa dovrete inserirli nella valigia da stiva.

Portate con voi le creme solari perchè il sole è molto intenso e costumi che possano coprire interamente i bambini.

Portate con voi foulard per coprire la testa quando entrate nelle moschee, oltre a magliette di cotone per coprire le braccia e pantaloni per coprire le gambe.

Vi suggerisco di portare il vostro beauty case contenente i medicinali (tra cui quelli per disturbi gastrointestinali, antistaminici,antibiotici), evitare cibi crudi e bevande che contengano ghiaccio.

Preferite le bottiglie sigillate.

Evitate di portare adattatori perchè le prese elettriche sono le medesime che in Italia.

Il drone non è consentito: difatti, una delle prime domande che ci è stata rivolta al nostro arrivo è stata se avessimo con noi un drone ed in qualsiasi aeroporto troverete cartelloni di divieto.

Evitate di portare eccessiva biancheria: nonostante le lavanderie a gettoni non siano diffuse potrete chiedere di utilizzare le lavatrici delle guest house ad un costo davvero irrisorio.

Tranquilli, la vostra richiesta non sembrerà assurda anzi….il popolo uzbeko è accogliente!

Sicurezza

Sicurezza in Uzbekistan

Sicurezza in Uzbekistan

In tanti ci hanno posto questa domanda e possiamo rispondere che l’Uzbekistan è un Paese sicuro ed accogliente.

Abbiamo viaggiato con due bambini piccoli e sono sempre stati accolti ovunque con grandi sorrisi, non ci siamo mai sentiti in difficoltà o pericolo.

L’Uzbekistan è un Paese povero e le scene di vita quotidiana che vedrete non possono che confermarlo.

Tante persone ci hanno fermate per offrirci qualcosa nelle loro case, per scattare una foto insieme e per ringraziarci di aver visitato il loro Paese.

Rispetto ad altre mete dove i bambini hanno tante attività, qui i bambini dovranno inventarsele perchè è un Paese poco contaminato dalla società moderna in cui noi viviamo (per fortuna direi…).

Quello che vedranno, però, è impagabile ed i ricordi che custodiranno saranno preziosi.

Considerate che la popolazione è prevalentemente musulmana ed è opportuno osservare le regole di rispetto basilari quando si visita un nuovo Paese.

Se volete scattare delle fotografie alle persone, chiedete loro il permesso.

Info pratiche

Info pratiche, suggerimenti e consigli per visitare l'Uzbekistan

Info pratiche, suggerimenti e consigli per visitare l’Uzbekistan

Per la connessione Internet abbiamo acquistato la e-sim virtuale Holafly con la quale ci siamo trovati bene e ve la consigliamo.

Nei supermercati troverete molti cibi sfusi tra cui qualsiasi genere alimentare come pasta, biscotti, cereali.

L’inglese è poco diffuso ed in alcune occasioni abbiamo fatto fatica a comunicare soprattutto nei ristoranti.

Potrete portare con voi un frasario in russo tenuto conto che è la lingua più diffusa.

Alcuni ristoranti non servono alcolici ed è considerato di cattivo gusto fumare all’aperto.

L’igiene in alcuni ristoranti è molto scarsa e troverete spesso bagni alla turca che per i bambini possono essere scomodi: munitevi di salviette umidificate.

Ricordatevi di stipulare un’assicurazione che possa coprire eventuali situazioni spiacevoli, qui troverete tutte le info utili.

Le carte di credito sono accettate ma è preferibile avere con sè contanti. Noi li abbiamo cambiati in un bancomat

Se amate i gatti li troverete ovunque!

Ricordatevi di contrattare qualsiasi prezzo iniziale perchè i prezzi tendono ad essere rincarati per i turisti.

Se cercate un taxi ricordatevi di scaricare l’appYandex” perchè le prenotazioni si effettuano in questo modo.

I prezzi sono bassi ovunque: ad esempio per una cena completa al ristorante in quattro abbiamo speso l’equivalente di 18 euro.

Spero che questo blog post possa esservi utile durante il vostro viaggio e se cercate altre informazioni (tra cui video e stories), potrete trovarli sui nostri canali social (Instagram, Facebook e Pinterest).

Passate a salutarci nella nostra casa virtuale, è un modo per restare sintonizzati e scambiarci consigli.

lascia un commento